Presentazione RO.ME

 

MISSION

Rome Museum Exhibition [RO.ME], la prima edizione della manifestazione sui musei, sui luoghi e le destinazioni culturali, promossa col patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Lazio e di Roma Capitale, nell’ambito dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, si terrà a Roma, dal 29 novembre al 1 dicembre 2018 presso la Fiera di Roma.

Contribuire alla valorizzazione del patrimonio culturale come strumento di promozione della pace e del dialogo tra i popoli in accordo con i Sustainable Development Goals 2030. L’Italia è la custode di un patrimonio storico – artistico – archeologico – paesaggistico unico al mondo con eccellenze nel campo della tutela, della conservazione e del restauro dei beni culturali.
Rappresentare l’Italia come un sistema di destinazioni culturali e ambientali, qualità diffuse in grado di sviluppare una offerta integrata di fruizione, di promuovere territori e valorizzare luoghi, conoscenze e creatività che fanno dell’Italia un circuito di bellezza straordinariamente esteso.
Testimoniare che uno sviluppo sostenibile del territorio puntando sul patrimonio storico, artistico e paesaggistico, sulle esperienze associative, sulla capacità di unire energie pubbliche e private, sul coinvolgimento dell’intero sistema locale, per promuovere il benessere dei cittadini è una strada possibile da percorrere.

FOCUS

 

Accessibilità, fruibilità e sostenibilità dei musei, dei luoghi e delle destinazioni culturali: infrastrutture, spazi, audience development, fund raising; comunicazione, education, empowerment, metodi di valutazione del successo; networking, coesione sociale e partecipazione;

Sistema museale nazionale: l’attivazione della rete italiana dei musei pubblici e privati, le modalità di accreditamento dei singoli luoghi di cultura, l’adozione degli standard di qualità ai quali ogni struttura deve adeguarsi per poter aderire al Sistema nazionale;

Industrie creative e culturali (ICC) e patrimonio culturale: frontiera avanzata dello sviluppo per generare innovazione e qualità sociale;

Comunicazione & heritage interpretation: tecnologie, dispositivi e applicazioni di fruizione immersive e interattive, contenuti per la valorizzazione e la conservazione dei beni culturali;

Città d’arte, historic landscapes e siti Unesco: progetti con al centro lo sviluppo territoriale attraverso la cultura;

Cammini, borghi, cibo e turismo lento: nuovi itinerari culturali ad alto valore esperienziale;

Musei minori, tematici e d’impresa: una grande (e inesplorata) risorsa del Paese, risorse e progetti per uno sviluppo integrato;

Anno del Turismo EU-China 2018: progetti di cooperazione per uno sviluppo sostenibile del patrimonio culturale.

 

LAYOUT

 

Uno spazio espositivo e di confronto per decision makers, buyers e operatori del settore del patrimonio culturale.

Diecimila metri quadri di area espositiva con stand e corner di musei, istituzioni nazionali e locali, fondazioni, associazioni, regioni, concessionari di servizi museali, aziende e professionisti, con l’obiettivo di promuovere mediante incontri, workshop e conferenze approfondimenti specialistici, scambio di buone prassi, reti di collaborazione per la valorizzazione e la salvaguardia del patrimonio culturale.

Una vetrina per promuovere l’incontro di sistemi territoriali e la loro offerta culturale con gli operatori e i consumer.

La fiera del made in Italy per collocare sul mercato internazionale l’expertise e prodotti di imprese e professionisti del settore.

 

Una occasione di divulgazione del patrimonio culturale per il pubblico.

Exhibit per avvicinare il grande pubblico ai beni culturali: saperi, entertainment, tecnologie e innovazione.